Le fonti di energia

Introduzione

L’energia si definisce come la capacità di un corpo di compiere un lavoro.

Poiché essa non può essere creata dal nulla né può essere distrutta (principio di conservazione), per ricavare energia elettrica, così importante per far funzionare il nostro mondo, bisogna partire da altre forme di energia.

Per fare ciò, si utilizzano le fonti di energia, che non vanno confuse con le sue forme. Le forme, infatti, sono i vari modi in cui si può manifestare l’energia (→ vai alle forme). Le fonti, invece, sono le risorse che ci permettono di produrre, attraverso una serie di trasformazioni, l’energia elettrica che utilizziamo per le nostre attività. 

Fonti di energia: classificazione

Le fonti di energia possono essere classificate in due gruppi:

  • rinnovabili (o illimitate): sono le fonti di energia che non si esauriscono o si rigenerano in tempi compatibili con la vita dell’uomo.
  • non rinnovabili (o esauribili): sono le fonti di energia destinate ad esaurirsi o a rigenerarsi in tempi troppo lunghi rispetto alla vita dell’uomo (es. milioni di anni).

Per saperne di più puoi guardare la seguente videomappa:

Foto di copertina:”Renewable energies” by uw67 is licensed under CC BY 2.0 .

Scroll to top